13 6 18 Libertà per tutti gli scrittori in cattività

 

Sfortunate quelle nazioni che tengono i loro scrittori in carcere.

È quello che succede in Turchia, dove Ahmet Altan è stato condannato all’ergastolo in questi giorni.

Il poeta Guido Oldani si era già adoperato, qualche anno fa, per impedire che Ernesto Cardenal, poeta nicaraguense ora candidato al Nobel, venisse processato nel suo Paese.

Mercoledì 13 giugno 2018, alle ore 18.00 presso casa Merini (via Magolfa 32- Milano),

i Realisti Terminali

con G. Oldani, G. Langella, M. Silvotti, S. Di Canio, M. Pellegrini, F. Dionesalvi, P. Canta, I.T. Kostka, i Poeticanti, T. Di Malta, M. Fernandez, A. Caliari

chiedono con i loro mezzi espressivi

 

LIBERTÀ PER TUTTI GLI SCRITTORI IN CATTIVITÀ

 

Intervengono E. Abate di Poliscritture, Vincenza Pezzuto e Diana Battaggia (La Casa delle Artiste), Francesco Demuro (presidente della Commissione Cultura del Municipio 6), Elena Ruginenti (consigliera Municipio 6) nonché tutti i poeti “coraggiosi”  che potranno leggere un proprio testo sulla libertà:

Ada Crippa, Domitilla Colombo, Mauro Toffetti, Antonio Ricci, Emanuela Botti, Marco De Venedictis, Tito Truglia, Barbara Rabita e Antonio Laneve, Anna Laura Monzi, Antonio Voltolini, Guido Lopardo, Daniela Zorzi, Giuliana Panzeri, Gianfranco Carpine, Claudia Cangemi, Barbara Bonazzi

INGRESSO LIBERO

Ai fini organizzativi, è gradita una conferma di adesione a info@lacasadelleartiste.it entro il 12 giugno.

La Casa delle Artiste considera l’evento un impegno etico/morale su accadimenti che ricadono sull’arte, ma soprattutto sull’uomo e sulla sua dignità e offre la sua voce su temi di ampia portata, a conferma del suo impegno culturale e sociale.

***

Ahmet Altan (1950) scrittore e giornalista turco, è autore di più di cinque romanzi bestseller. La sua prima opera, Four Seasons of Autumn, pubblicata all’età di 27 anni, ha vinto il Gran Premio della Akademi Publishing House. Nel 2009 ha vinto il prestigioso premio per la Libertà e il Futuro dei Media della Fondazione Cassa di Risparmio dei media Lipsia. Nel 2011 ha ricevuto il Hrant Drink Award.

Dopo 380 processi, il 31 maggio scorso è stato condannato all’ergastolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...