23 2 19 Angela Villani con il romanzo “Dammi mille baci e poi cento”

23 febbraio 2019 – ore 18.00

Presentazione del romanzo di

Angela Villani

“Dammi mille baci e poi cento” (Schena editore)

Con Linda Apicella, Dario Gay, Patrizia Cirulli, Franca Longo.

Ingresso libero.

***

Dammi mille baci e altri cento prende avvio dal celeberrimo Carme 85[1] del Liber catulliano Odi et amo, forse l’ossimoro più ricordato della letteratura latina, offrendoci subito la chiave di lettura del romanzo: l’odio di Barbara per la mamma, Giselle (italiana), che ha lasciato il nido familiare per altri lidi, e l’amore per il padre (marocchino) di cui non conosciamo il nome, proprio perché se ne vuole esaltare il ruolo o lo status protettivo.

Alla madre e al padre, si affianca subito un altro importante protagonista del romanzo: il professore di latino Rinaldi le cui lezioni affascinanti Barbara non perderebbe “per tutto l’oro del mondo”. Nel proseguo del romanzo, la figura del professore, con la sua testimonianza di vita personale e letteraria, servirà da faro a Barbara nel far fronte al raggiungimento del suo difficile equilibrio interiore, provato dalla inconsistente situazione familiare.

Il ruolo che il professore Rinaldi incarna nell’economia del romanzo, come trasmettitore del fascino della poesia amorosa e colui che indica le stelle ai suoi alunni, e che Barbara avrebbe voluto avere come padre, proprio per farne il confidente che le avrebbe trasmesso libertà e autonomia, è quanto mai attuale nel contesto della crisi che sta attraversando la scuola, nel totale discredito della classe docente.

Ma, possiamo dire, che anche Catullo con la sua Lesbia, sono a pieno titolo i protagonisti di questo romanzo, allontanandosi dalla beatitudine del loro Olimpo poetico per dialogare volentieri con Barbara su quelle che sono le problematiche, legate all’amore e all’affettività, di una ragazza dei nostri giorni.

 

[1] Ogni Carmen catulliano, nell’economia del romanzo, costituisce un capitoletto (19 in totale).

Angela Villani, nata a Foggia, laureatasi in Lettere all’Università degli Studi di Bari nel 1986, dopo una lunga permanenza in Brianza, si è trasferita da poco a Bari dove insegna Italiano e Latino presso il liceo scientifico Scacchi. Ha vissuto la sua infanzia e giovinezza a Bologna, città a cui deve la sua formazione e dove ha frequentato il liceo classico L. Galvani. Interessata a tematiche legate al mondo femminile, si occupa di didattica di letteratura italiana e latina. Sono stati pubblicati tre libri scritti assieme a Franca Longo: “Saffo & Merini. Quando le Muse parlano” ed. Asterios, collana Le Belle Lettere, Trieste, 2013, “Sulle orme di Orazio Viaggio reale e fantastico” ed. Schena, Fasano (Br), 2015 e “Donne migranti si raccontano” ed. Schena, Fasano (Br), 2016. Nel 2017 ha pubblicato il suo primo romanzo “Fiore” ed. Schena e nel 2018 “Dammi mille baci e poi cento” sempre edito da Schena.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...