27 3 19 Il Giardino della Poesia con Luca Castrolla e Mattia Tarantino

 

27 marzo 2019 – ore 20.00

Nell’ambito de Il Giardino della Poesia, incontro aperto ai poeti.

Con la partecipazione di LUCA CASTROLLA e MATTIA TARANTINO

Ingresso libero. Consumazione solidale € 8,00.

**

Luca Crastolla nasce in Puglia quarantaquattro anni fa, ma i primi dieci li vive in un paesino del Varesotto al seguito dei genitori emigrati in Lombardia per lavoro. Torna nella terra delle sue origini nell’85. La Puglia, che sino ad allora era stata meta vacanziera e di affetti, manifesta così, all’improvviso, il suo volto piú ferale e aspro di luogo incapace di emanciparsi dalla più vasta questione meridionale, e la questione meridionale diventa presto una questione personale. Le difficili manovre di avvicinamento a questa terra dalla ricca tradizione culturale e civile, ma incapace -o impossibilitata- a mantenere con la sua gente le promesse di un cambiamento che non la snaturi, durano tutt’oggi. Nel 2016, il Crastolla affronta un cammino in solitaria che dalla Puglia lo porterà in Irpinia lungo trecento chilometri di strade sterrate. Un cammino polveroso che, a testimonianza del tentativo mai arreso di appartenere al Sud, Crastolla condurrà senza soldi, con tenda, sacco a pelo e poesie da barattare per cibo semplice. La decisione di queste condizioni estreme, affonda – tra le altre cose -, nell’idea di mettersi in balia della vita per una pur piccola parentesi: una rivoluzione minima, intima, contro il mondo della pianificazione. Il mondo dato. Quello con la scrittura è un rapporto informale e complicato iniziato a sei anni. Si può dire che Crastolla scriva da sempre e da sempre lontano dai luoghi dell’accademia. Dal 2016 è membro di Versipelle, comunità poetica che attualmente conta ventiquattro autori virtualmente riuniti nel progetto Versipelleblog. Suoi testi sono stati ospitati in diversi luoghi della virtualità tra cui Word Social Forum e Nefele (qui, anche una sua intervista a cura enfant prodige della poesia Mattia Tarantino). Nel 2017 compare nell’antologia Paesaggi liberi, raccolta di poesie contro la violenza sulle donne. L’ignoranza della polvere (2018), edito da Controluna con la prefazione di Giuseppe Cerbino, è la sua prima pubblicazione.

Mattia Tarantino è nato a Napoli nel 2001. Cura la sezione di poesia per la piattaforma artistica Nefele; fa parte della redazione di «Bibbia d’Asfalto – Poesia urbana e autostradale»; è co-direttore di« Inverso – Giornale di poesia». È presente in diverse riviste e antologie. Sue poesie sono state tradotte in russo, greco, inglese, rumeno, spagnolo e siciliano. Ha pubblicato Tra l’angelo e la sillaba (Terra d’ulivi edizioni, 2017). A maggio 2019 con Terra d’ulivi edizioni uscirà Fiori estinti, una seconda raccolta di poesie

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...